5
1
2
3
4
6

La Gazzetta

Per restare sempre aggiornati
sulle nostre novità!

CGD_rocce_quadrato-gazzetta_1
CGD_rocce_quadrato-gazzetta_2

La Gazzetta è (per ora) un luogo virtuale di notizie reali su ciò che accade ogni giorno nel Cantiere, sulle ultime novità dei nostri partner e sui progetti di design che riflettono le nostre passioni e i nostri interessi. Se vuoi partecipare ai nostri eventi non perderti nessun post e seguici sui nostri social.

-
Stampa

Ordine Gigante è online su AD

layout_AD

Cantiere Galli Design, il primo Interior Design Center di Roma, diretto da Eleonora Galli, presenta una nuova installazione site-specific di GamFratesi, studio creativo pluripremiato fondato da Enrico Fratesi e Stine Gam. È Ordine Gigante, un allestimento scenografico curato da Domitilla Dardi nell’ambito del progetto “Una stanza tutta per sé“.

Filo conduttore dell’intervento – che nelle recenti edizioni ha visto coinvolti i designer Giuseppe Arezzi e Cristina Celestino – è il tema Personale/condiviso, sviluppato qui con la massima libertà espressiva. Come spesso accade nei progetti di GamFratesi, l’idea è quella di disegnare uno spazio informale, capace di trasmettere sensazioni positive, che invita al dialogo e alla riflessione.

«Non esiste per noi una particolare distinzione tra personale e condiviso. Lo spazio è caldo e ritmico, caratterizzato dalla presenza di un daybed bifacciale che invita al dialogo e al racconto», spiega la coppia di designer italo-danese. «Lo spazio si offre per suggerire un’azione per noi di fondamentale importanza: pensare».

Ma come raggiungere l’obiettivo? «Abbiamo pensato a giganti del passato e maestri immaginari – come i telamoni e le cariatidi dei palazzi di Roma -, raffigurati nell’atto di spingere (e sostenere) le pareti di questa stanza, cercando di dare spazio a grandi pensieri».

Sono disegnati alle pareti, con tratti appena accennati, e immersi nel colore, steso con campiture vivide e brillanti: ci ricordano che tutto ha un peso, anche la materia dei pensieri. Una wunderkammer dell’immaginazione, dunque, tra le cui pareti scorre una playlist ideale dell’esistenza, che vive della fragile coincidenza tra gli opposti.

Come nota Domitilla Dardi: «Superare il conflitto tra opposti, pur mantenendone la dialettica: questo uno dei tratti distintivi della coppia progettuale GamFratesi. Femminile-maschile, freddo-caldo, creatività-controllo sono tutti elementi che possono essere posti in un confronto costruttivo, se a ordinarli è la chiarezza visiva e mentale».

leggi l’articolo completo su AD