5
1
2
3
4
6

La Gazzetta

Per restare sempre aggiornati
sulle nostre novità!

CGD_rocce_quadrato-gazzetta_1
CGD_rocce_quadrato-gazzetta_2

La Gazzetta è (per ora) un luogo virtuale di notizie reali su ciò che accade ogni giorno nel Cantiere, sulle ultime novità dei nostri partner e sui progetti di design che riflettono le nostre passioni e i nostri interessi. Se vuoi partecipare ai nostri eventi non perderti nessun post e seguici sui nostri social.

-
Eventi

Nuvolart

Una mostra di Francesco Polazzi (Nuvola) a cura di Valeria Parisi
Nuvolart_cover

Mercoledì 12 luglio 2017 inaugura presso il nuovo spazio adiacente a Cantiere Galli Design NUVOLArt – la prima mostra di Francesco Polazzi a Roma. L’ artista si sta affermando per il suo stile riconoscibile e per il personale concetto della “Nuvola”. Dopo Modena, Oslo, Bologna, Bristol, Birmingham, Mainz e Londra ha scelto l’area post industriale degli ex Mulini Biondi per la sua ultima personale. La cornice underground dello spazio si adatta bene ad accogliere le opere del giovane pittore. La mostra è accompagnata da jazz live musicfood truck per completare questa piacevole serata all’insegna dell’arte e della convivialità.

NUVOLArt è l’attuale tappa del viaggio artistico di Francesco Polazzi, in arte Nuvola. L’artista lega le sue opere con un filo conduttore: l’idea della “Nuvola”.

 

 

Nella “Nuvola” il pittore si identifica, è la sua TAG. E’ un elemento leggero, mobile e mutabile ma che resta sostanzialmente uguale. Gli uomini, come le nuvole, appaiono in maniera diversa in base a chi li guarda.  Entrambi sono formati da una materia impalpabile che per i primi è composta dall’insieme di idee, pensieri, emozioni e sensazioni.

“Un giorno, per caso, un vecchio signore mi disse che l’unica cosa che un essere umano doveva riuscire a mettersi bene in testa è di smettere di credersi diverso dagli altri. In ognuno di noi vive, come un germe, quella forma che ci determina ad essere ciò che siamo e questo destino è il destino dell’uomo e di ogni cosa che è al mondo. Ogni uomo per fare della sua vita un capolavoro deve imparare a essere quello che è già”.

I suoi quadri sono “un assemblaggio” pop, street e post-moderno, popolati da figure volanti, da nuvole variopinte che assumono svariate forme e significati. Si ispirano a Jean-Michelle Basquiat, ma anche a Modigliani, Klee, Keith Haring, Ligabue, Degas, Manet e Picasso. Riferimenti che a volte forzano il modello che viene trasfigurato e si traduce in una base, in un punto di partenza, un pattern sul quale Nuvola riversa le sue suggestioni.